I Consorzi hanno iniziato la loro attività a favore delle aziende associate, conseguentemente l’entrata in vigore del cosiddetto “Decreto Bersani” (1999), subito dopo l’avvio del processo di liberalizzazione dell’energia elettrica.

Il Consorzio Unienergia  con sede legale in Pavia, il Consorzio Ticinum in Vigevano.
Il primo emanazione delle Associazioni Industriali di Pavia e di Voghera, il secondo della Associazione di Vigevano.
A seguito dell’Unificazione delle tre Associazioni nella “Unione degli Industriali della Provincia di Pavia”, nel luglio del 2009 i Consigli Direttivi dei due Consorzi, valutate le ragioni di opportunità e di interesse conseguenti alla ipotizzata unione, davano avvio alla procedura per addivenire alla loro unificazione.
Il nuovo aggregato, forte di 81 punti di prelievo e di consumi per circa 300 milioni di Kwh anno si è così potuto presentare unito alla trattativa per la comune fornitura per l’anno 2010.
I Consorzi costituiscono associazioni senza scopo di lucro ed hanno per oggetto la negoziazione dei contratti di fornitura di energia elettrica in favore delle aziende socie, finalizzata al raggiungimento di condizioni economiche più vantaggiose di quelle che ogni singola azienda potrebbe assicurarsi.
Gli organi previsti dallo Statuto e deputati alla gestione del Consorzio sono: l’Assemblea, il Consiglio Direttivo, il Presidente e il Vice Presidente; tutte le cariche  sono ricoperte a titolo gratuito da imprenditori.
Il Consiglio Direttivo è l’Organo di gestione in quanto conduce, con l’assistenza della Segreteria Tecnica, la trattativa finalizzata alla stipula del miglior contratto di fornitura di energia elettrica di cui potranno beneficiare gli associati.
La trattativa è divenuta col tempo sempre più complessa perché nel corso degli anni sono aumentate le variabili inserite dai fornitori nei contratti e gradualmente è venuta a mancare la possibilità di far riferimento ai parametri fissati dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG).

Attualità dei Consorzi
Ancor oggi, a più di 10 anni dall’inizio del processo di liberalizzazione, il ruolo del Consorzio è più che mai attuale.
Costituito in un periodo storico in cui l’aggregazione rappresentava per la maggior parte delle aziende coinvolte l’unica possibilità di accedere al mercato libero, oggi si trova ad operare in un mercato che, pur totalmente liberalizzato, è divenuto più complesso per la numerosità degli operatori del settore e conseguentemente per la molteplicità delle proposte tra cui è necessario scegliere.
I Consorzi perseguono l’ottimizzazione dei contratti di fornitura di energia elettrica attraverso l’analisi delle offerte ricevute dai diversi Grossisti operanti sul libero mercato; il contratto scelto risulta quindi essere per le aziende associate il migliore sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista della trasparenza delle condizioni contrattuali contenute.
I Consorzi tutelano gli interessi delle aziende, garantendo loro un servizio di consulenza nel corso di tutti i passaggi necessari all’accesso al mercato libero: dalla fase di individuazione del miglior contratto, in base alle esigenze degli associati, a quella di controllo delle condizioni contrattuali applicate, fino al rinnovo del contratto di energia. L’assistenza comprende sia la diffusione agli associati degli aggiornamenti normativi emanati dall’AEEG, sia il controllo delle fatture mensili.
Uno strumento, insomma, voluto, realizzato e gestito da imprenditori per imprenditori che garantisce le aziende consorziate e le libera dalla necessità di creare al proprio interno, od acquistare all’esterno, a caro prezzo, competenze specialistiche e rare.


Il Presidente
ing. Franco Bosi

 Stampa  Email

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.